Regione Siciliana

Disposizioni deroga transito veicoli massa superiore alle 15 tonnellate nel centro urbano di Belmonte Mezzagno

Pubblicata il 11/03/2013


COMUNE DI BELMONTE MEZZAGNO

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE

Via Matteotti n° 4 tel. 091.8728882 - 8738019 fax 091 8738029 – 8736963

 
 
 
ORDINANZA N. 9 del 22 febbraio 2013
Criteri e disposizioni tecnico-amministrative concernenti le autorizzazioni in deroga al transito di veicoli con massa superiore alle 15 tonnellate nel centro urbano di Belmonte Mezzagno
 
 
 
 
 

INDICE
 
  Presupposto per l’ottenimento dell’autorizzazione al transito Pag. 3
  Modalità procedurali Pag. 3
  Limitazione di portata Pag. 4
  Altre limitazioni Pag. 4
  Note alle modalità procedurali Pag. 4
  Validità
 
Pag. 5
  Comunicazione dei transiti Pag. 6
  Prescrizioni Pag. 6
  Garanzie Pag. 7
  Avvertenze per i conducenti e/o proprietari dei mezzi Pag. 7
  Revoca Pag. 7
  Modulo richiesta allegato A) Pag. 8
  Modulo richiesta allegato B) Pag. 9
 

Presupposto per l’ottenimento dell’autorizzazione al transito
 
-      l’autorizzazione in deroga potrà essere rilasciata solamente a:
-      cittadini e imprese che dimostrino di avere la propria residenza o la sede di attività nell’ambito del territorio comunale di Belmonte Mezzagno;
-      veicoli pesanti diretti per il rifornimento ai distributori di carburante ubicati all’interno del centro urbano, ove muniti di apposita tessera rilasciata dalla Società erogatrice di carburante con indicazione del numero di targa del veicolo;
-      autocarri che trasportino carichi eccezionali preventivamente autorizzati dall’U.T.C.;
-      autocarri pesanti per il carico/scarico delle merci autorizzati dalla Polizia Municipale; le operazioni di carico e scarico delle merci, in deroga al divieto sopra statuito, dovranno essere debitamente documentate da parte dei conducenti dei veicoli adibiti al trasporto di cose in deroga al divieto ovvero dovranno esibire alle Forze di polizia stradale:
-         bolla di consegna o di avvenuta consegna della merce;
-         documento da cui risulti la che l’attività del destinatario della merce si trova all'interno della zona interdetta;
-      Nell’istanza finalizzata all’ottenimento della autorizzazione in deroga, dovranno altresì trovare indicazione le tipologie di attività richiedenti l’impiego di mezzi di trasporto con massa a pieno carico eccedente le 15 tonnellate, nonché il nominativo e la ragione sociale dei richiedenti.
 
Modalità procedurali
 
-      L’istanza va inoltrata alla Sezione Viabilità del Corpo della Polizia Municipale incaricata di istruire le pratiche per le relative autorizzazioni che saranno rilasciate agli aventi diritto mediante esposizione di apposito contrassegno identificativo;
 
- per il rilascio del contrassegno il richiedente, debba presentare apposita domanda in bollo nella quale sia inserito l’elenco dei veicoli con targa, marca e tipo del veicolo per i quali si richiede l’autorizzazione, completa dei seguenti allegati:
a.   fotocopia leggibile in ogni sua parte della carta di circolazione del veicolo o dei veicoli da autorizzare, previa esibizione dell'originale agli incaricati, da cui risulti che la sede dell'azienda di appartenenza è ubicata all'interno della zona interdetta;
b.   certificato iscrizione alla  C.C.I.A.A. o sua fotocopia rilasciata da non più di 180 gg;
c.   una marca da bollo da applicare sull’autorizzazione;
 

Limitazioni di portata

 
-      nell’intesa di comportare il minor pregiudizio possibile alle infrastrutture stradali esistenti ed al fine di assicurare la completa osservanza delle norme sulla tutela delle strade e sulla circolazione, il tonnellaggio massimo a pieno carico degli automezzi autorizzati non potrà comunque superare la soglia massima di 33,0 t,
 

Altre limitazioni

 

-      L’autorizzazione potrà essere vincolata al rispetto di particolari orari o percorsi stradali, in presenza di peculiari situazioni valutate dalla polizia municipale.
 
NOTE alle Modalità procedurali
 
-      la richiesta per l’ottenimento dell’autorizzazione al transito deve essere presentata in bollo al comando della polizia municipale, almeno sette giorni prima del periodo in cui è previsto il transito, secondo il modello di cui all’allegato “A” predisposto dall’amministrazione comunale. La richiesta per l’ottenimento dell’autorizzazione verrà puntualmente istruita dal comando della polizia municipale, con la collaborazione dei funzionari dell’area tecnica comunale, per l’emissione del relativo provvedimento. Il provvedimento autorizzativi a firma del Comandante del Corpo di Polizia Municipale, dovrà essere comunicato al richiedente non oltre sette giorni dal ricevimento della domanda o da quella di presentazione di documenti aggiuntivi richiesti dall’amministrazione comunale. Scaduto infruttuosamente il termine di cui sopra l’autorizzazione si intende rifiutata.
 
Validità
 
-      Per le autorizzazioni rilasciate ai veicoli pesanti di cui alle lettere “f”, “g” ed “h” dell’ordinanza n. 9 del 22.febbraio 2013, la validità è limitata al periodo strettamente indispensabile al carico/scarico merci.
-      la validità dei contrassegni di autorizzazione dalla data di rilascio è biennale, con l'obbligo di vidimazione annuale;
-      in caso di furto o smarrimento del contrassegno l’interessato, per il rilascio di un nuovo contrassegno, debba provvedere a farne istanza all’ufficio preposto, allegando copia della relativa denuncia, debitamente presentata ad un Comando di polizia;
-      il rilascio del duplicato sarà effettuato in caso di furto/ smarrimento/ deterioramento/cambio auto/cambio residenza;
-      per le vidimazioni annuali, sarà prodotta presso l'ufficio preposto un'autocertificazione con la quale si dichiari che sono rimaste immutate le condizioni oggettive tutte presenti al momento del rilascio;
-      in caso di cambio di veicolo, residenza od altro debbano essere prodotti i relativi documenti;
-      il contrassegno autorizzativo deve sempre essere esposto in modo visibile;
-      la mancata esposizione dello stesso equivarrà, a tutti gli effetti, ad una mancata autorizzazione;
-      in caso di insufficiente leggibilità o deterioramento del contrassegno, sarà compito del titolare provvedere alla sua sostituzione presso l'ufficio preposto, ferma restando la legittimità di qualsiasi sanzione applicata dagli organi di Polizia, nel caso in cui non siano leggibili tutti i dati identificativi dell'autorizzazione;
-      in caso di uso improprio di contrassegno, l'Amministrazione Comunale proceda alla revoca dello stesso per mezzo del Comando di Polizia Municipale;
-      l'Amministrazione Comunale si riservi la facoltà, qualora lo ritenga opportuno, di introdurre, in qualsiasi momento, nuove norme di disciplina del traffico nelle vie e/o piazze comprese nel Centro Storico;
-      l'uso dei contrassegni deve avvenire nel rispetto delle norme previste dal Nuovo Codice della Strada e dal relativo Regolamento di Attuazione e con le prescrizioni e le limitazioni rese note dalla segnaletica orizzontale e verticale. In caso di trasgressioni saranno applicate le sanzioni previste dal vigente Codice della Strada;
-      potrà essere rilasciata una specifica autorizzazione in deroga per eventuali casi non contemplati nell’ordinanza n. 9 del 22.02.2013. In sede di rilascio della predetta autorizzazione sarà indicato il percorso di entrata ed uscita dal Centro Abitato nonché l'eventuale area di sosta.
 

Comunicazione dei transiti

 
-      Relativamente alle autorizzazioni rilasciate per il transito di carichi eccezionali,  il titolare dell’autorizzazione e/o il proprietario dei mezzi autorizzati, dovrà previamente comunicare al comando polizia municipale mediante fax o missiva, con un preavviso di almeno 24 ore, la data e l’ora del transito degli automezzi stessi e il nominativo della ditta proprietaria dei veicoli se non già indicata nella richiesta.
 
Prescrizioni
 
-      il rilascio dell’autorizzazione può contenere delle prescrizioni tecnico-amministrative volte all’osservanza di modalità o all’introduzione di particolari indicazioni in ordine ai tempi e/o alla frequenza dei transiti, al fine di assicurare la completa osservanza delle norme afferenti il codice della strada, nonché con l’obiettivo di arrecare il minor pregiudizio alle infrastrutture viarie esistenti.
 
 
Garanzie
 
-      Nel caso di autorizzazioni rilasciate per il transito di veicoli pesanti destinati al carico e scarico materiali in cantieri edili o stradali per i quali ricorrano particolari esigenze tecniche determinate dalla frequenza dei transiti, piuttosto che dall’importanza delle opere edilizie da realizzare, il rilascio dell’autorizzazione potrà risultare subordinato all’accensione di idonea fidejussione bancaria o assicurativa, a garanzia di eventuali danni potenzialmente arrecabili all’infrastruttura viaria, nonché alla pavimentazione stradale. L’importo della fidejussione verrà comunicato dall’amministrazione comunale, prima del formale rilascio dell’autorizzazione e dovrà essere ricompreso, salvo situazioni particolari e del tutto eccezionali, nel range 300 – 10.000.-euro. La cauzione sarà restituita al termine dei transiti, con svincolo sottoscritto da un funzionario comunale dell’area tecnica.
 
Avvertenze per i conducenti e/o i proprietari dei mezzi
 
-      per gli autocarri autorizzati potrà essere prescritta la presenza di un veicolo che li precede allo scopo di segnalare, con sufficiente anticipo, ai mezzi transitanti sulla strada in senso inverso, l’arrivo degli stessi. I conducenti dei veicoli autorizzati dovranno comunque mantenere una velocità ridotta e mettere in atto ogni altra attenzione per evitare situazioni di pericolo. Per facilitare il compito di vigilanza, copia dell’autorizzazione, anche in fotocopia,  dovrà essere costantemente mantenuta al seguito del veicolo. Si dovrà provvedere altresì, nel minore tempo possibile, alla pulizia ed al ripristino delle strade qualora queste vengano imbrattate da fango, detriti od altro. Il proprietario del veicolo ed eventuali altre persone interessate, qualora si verifichino dei danneggiamenti alla sede stradale, dovranno immediatamente porvi rimedio. Il rilascio dell’autorizzazione per la circolazione in deroga non può essere invocato, dai conducenti e/o dai proprietari dei mezzi, come elemento per l’esclusione delle proprie responsabilità per eventuali danni e/o lesione a terzi.
 
Revoca
-       per abuso da parte degli interessati, per motivazioni viabilistiche o per altro giustificato motivo, l’autorizzazione al transito potrà essere revocata con formale provvedimento del dirigente competente.

Allegati

Nome Dimensione
Allegato allegato-a.pdf 64.58 KB
Allegato allegato-b.pdf 67.5 KB
Allegato disposizioni-tecnico-amministrative.pdf 152.79 KB


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto