Regione Siciliana

Distretto Socio Sanitario 42 della REGIONE SICILIA AVVISO PUBBLICO PER GLI UTENTI ADI

Pubblicata il 06/11/2014

         

COMUNE DI BELMONTE MEZZAGNO
Provincia di Palermo

Distretto Socio Sanitario 42 della REGIONE SICILIA
AVVISO PUBBLICO PER GLI UTENTI
 
Si rende noto che il Distretto S.S. 42, intende attivare il servizio di assistenza domiciliare integrata in favore degli anziani (ADI), residenti nel distretto.
L’ADI è un servizio di assistenza continuativa, caratterizzato dalla presa in carico globale del soggetto, attraverso un complesso di prestazioni socio – assistenziali e sanitarie rese in forma integrata al domicilio dell’utente.
Il servizio è rivolto a cittadini, prevalentemente ad anziani, che necessitano di prestazioni socio assistenziali e sanitarie  presso il proprio domicilio. In particolare i destinatari sono:
  • Soggetti affetti da patologie croniche stabilizzate, non autosufficienti o parzialmente autosufficienti;
  • pazienti affetti da patologie acute o riacutizzate, temporaneamente invalidanti;
  • pazienti inguaribili in fase terminale che non rispondono a trattamenti specifici  e a pazienti critici e speciali;
  • soggetti affetti da  demenza alzheimer negli stadi III,IV,V e VI della GDS.
 
Per la realizzazione del servizio l’Ente accreditato dovrà garantire, in raccordo con gli interventi sanitari dell’ASP, le seguenti prestazioni:
-  igiene personale quotidiana e periodicamente pulizia completa della persona
- governo ed igiene dell'alloggio
- aiuto nella preparazione ed assunzione dei pasti e nella gestione delle attività quotidiane all'interno ed all'esterno dell'abitazione
- aiuto nella mobilità, nella deambulazione e mobilizzazione del soggetto allettato
- aiuto per la corretta assunzione di farmaci prescritti e per il corretto utilizzo di apparecchi medicali di semplice uso
- collaborazione alla rilevazione dei bisogni e delle condizioni di rischio-danno dell’utente con l’obbligo di riferire  sui sintomi di allarme
- prevenzione delle piaghe da decubito ed effettuare piccole medicazioni
- controllo ed assistenza nella somministrazione delle diete
- collaborazione con il personale sanitario nelle  attività finalizzate  al mantenimento  o recupero delle capacità psico-fisiche, cognitive  e relazionali
- sorveglianza e vigilanza di soggetti affetti da demenza alzheimer
- disbrigo pratiche, commissioni ed accompagnamento, con il mezzo di trasporto dell’ Ente, per visite mediche, specialistiche ed attività riabilitativa ove non assicurata all'interno dell'abitazione
- attività di informazione e orientamento sulle risorse del territorio e aiuto per l’accesso ai                   servizi
- piccoli lavori di  manutenzione dell’alloggio, per garantire la sicurezza dell’utente e migliorare la sua autonomia nell’ambiente di vita
- raccordo con il Servizio Sociale Territoriale del Comune, con il Medico di Medicina Generale e con le Unità Valutative  che hanno in carico l’utente
- collaborazione alla attuazione dei sistemi di verifica degli interventi.
Per quanto concerne l’accesso gratuito al servizio, nonché l’eventuale onere di compartecipazione al costo dello stesso, si rimanda al D. A. 867/S7 del 15/04/2003 e pubblicato sulla G.U.R.S. n. 22 del 16/05/2003.
 
 
 
PROCEDURE
 
Al Servizio si accede a seguito di istanza presentata da un familiare al Servizio Dipartimentale per l’integrazione socio-sanitaria Anziani e ADI dell’ASP o alle Unità Valutative del Distretto Sanitario di appartenenza, competenti per tipologia di utenza.
L’istanza deve essere sempre corredata dalla richiesta del MMG su apposito modulo in cui viene specificato se sono richieste prestazioni sanitarie o socio-assistenziali; all’istanza va allegato l’I.S.E.E. aggiornato.
L’istanza compilata dal medico curante potrà essere presentata anche al Servizio sociale del Comune di Belmonte Mezzagno che valuterà all’interno dell’UVM, che si riunirà con cadenza settimanale, l’istanza e provvederà insieme ai componenti dell’Unità di Valutazione Multidimensionale dell’ASP a predisporre il PAI.
L’istanza che viene presentata al Servizio Dipartimentale per l’integrazione socio-sanitaria Anziani e ADI o al Servizio sociale di questo Comune verrà trasmessa entro il giorno successivo lavorativo, all’Unità Valutativa competente per la valutazione, che verrà effettuata in base alla Scheda per la Valutazione Multidimensionale delle persone adulte e Anziane (S.VA.M.A.).
A valutazione effettuata, si concorda con il richiedente e i suoi familiari il Piano Assistenziale Individuale (PAI), comprensivo delle prestazioni socio-assistenziali e di quelle sanitarie, in cui vengono definiti gli obiettivi dell’intervento, la durata, la frequenza.
L’entità del Buono è in relazione al bisogno assistenziale:
-     bassa intensità socio-assistenziale -16 ore mensili -
(12 ore di prestazioni dell’Assistente Domiciliare e  4 dell’Ausiliario);  
-    media intensità socio-assistenziale - 24 ore mensili -
      (20 ore di prestazioni dell’Assistente Domiciliare e  4 dell’Ausiliario);
-   alta intensità socio-assistenziale - 48 ore mensili-
      (44 ore di prestazioni dell’Assistente Domiciliare e  4 dell’Ausiliario);
L’Unità Valutativa trasmette entro il giorno lavorativo successivo alla valutazione, la proposta di inserimento e copia del PAI all’Ufficio Gestione P.d.Z. che provvede all’inserimento secondo il profilo socio-assistenziale definito nella proposta di intervento nelle graduatorie distrettuali relative alle specifiche tipologie di utenza (anziani, pazienti oncologici, alzheimer) in base al bisogno socio-assistenziale e sanitario.
L’Ufficio Gestione P.d.Z. entro il giorno successivo lavorativo, verificata la disponibilità economica trasmette al Comune di residenza del beneficiario il Buono di Servizio e copia del PAI.
  • convoca il familiare che ha presentato l’istanza o ( il “care giver” ), che presa visione dell'elenco dei fornitori accreditati e delle rispettive Carte dei servizi sceglie la Ditta;
  • autorizza la  Ditta che il beneficiario ha scelto ad attivare il servizio e trasmette alla stessa copia del PAI.
 La Ditta entro 3 giorni:
  • concorda con l’utente le modalità di attuazione del PAI e sottoscrive con lo stesso il contratto;
  • trasmette copia del contratto all’Ufficio Gestione P.d.Z. contenente la data di inizio dell’intervento (che deve avvenire entro cinque giorni) i nominativi degli operatori, i giorni e l’orario delle prestazioni.
Per ulteriori informazioni telefonare al numero 091/8738026 o al numero 091/8738055  Dott. Gioacchino Cusimano e dott.ssa Vincenzina Migliore.
Il presente avviso non impegna l’Amministrazione Comunale.
Il servizio sarà attivo fino ad esaurimento somme.
Informativa art. 13 D. L. gs n. 196/03: “I dati personali vengono raccolti per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell’Amministrazione Comunale. I dati vengono trattati in modo lecito e corretto e per un tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali sono raccolti e trattati. Al trattamento dei dati possono attendere anche i soggetti esterni, pubblici o privati con i quali il Comune ha un rapporto di concessione, convenzione e/o contratto finalizzato all’espletamento della procedura di parte di essa. La comunicazione e/o diffusione della procedura è regolata dall’art. 19, il responsabile è Il Dirigente Coordinatore del Settore.
L’interessato può far valere nei confronti dell’Amministrazione comunale i diritti di cui all’art. 7 esercitato ai sensi dell’art. 8, 9 e 10 del D. Lgs n. 196/03”

 

Dalla residenza municipale, li 06/11/2014
 
 

 

  Il Responsabile del Procedimento

 

  F.to Dott. G. Cusimano
 
 
 
 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato avviso pubblico pergli utenti ADI DISTRETTO.pdf 64.13 KB


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto